10 Domande al Direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini Carlo Bifulco - terza parte

Scritto il 01 Luglio 2020 da #occhionascosto deisibillini

Prosegue oggi l'intervista con il Direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini Carlo Bifulco.
Un'iniziativa in collaborazione con Discover Sibillini

šŸ”. š‚š”š¢ šÆšØš„šžš¬š¬šž šŸššš«šž š®š§’šžš¬šœš®š«š¬š¢šØš§šž šš¢ šš®šž š š¢šØš«š§š¢ šœšØš§ š©šžš«š§šØš­š­šØ š¢š§ šŖš®šØš­šš, ššØšÆšž šž šœšØš§ šŖš®ššš„š¢ šššœšœšØš«š­šžš³š³šž šžĢ€ š©šØš¬š¬š¢š›š¢š„šž š›š¢šÆšššœšœššš«šž š¢š§ š­šžš§ššš? ššØš¬š¬šØ šššœšœšžš§ššžš«šž š®š§ šŸš®šØšœšØ šØ ššš„š¦šžš§šØ š®š¬ššš«šž š®š§ šŸšØš«š§šžš„š„š¢š§šØ š©šØš«š­ššš­š¢š„šž?
Il bivacco è anch'esso regolato, non solo dal Parco che ha realizzato una mappa con le aree in cui è possibile farlo, ma anche dalle normative regionali, che prevedono la comunicazione al Comune in cui ci si trova e il consenso del proprietario del terreno. Detto questo, l'accortezza deve essere quella di non lasciare traccia del proprio passaggio: né rifiuti, né alterazioni del luogo.
Non è consentito accendere fuochi all’aperto e quindi anche i fornellini portatili, il rischio che le fiamme si estendano senza controllo è troppo elevato e in zone accessibili solo a piedi sarebbe molto difficile estinguerli prima di avere provocato danni irreversibili. Esistono delle aree attrezzate con punti fuoco autorizzati che sono stati controllati dai Carabinieri Forestali dove è possibile fare fuochi all’aperto. Naturalmente all’interno di giardini di proprietà annessi ad abitazioni e nelle pertinenze degli edifici stessi e in condizioni di assoluta sicurezza è consentito ai proprietari di abitazioni ed edifici, ai conduttori o altri aventi titolo, utilizzare bracieri da barbecue e fornelli da campeggio o altra tipologia assimilabile.
šŸ•. š’š®š¢ š§šØš¬š­š«š¢ š’š¢š›š¢š„š„š¢š§š¢ š¬šØš§šØ š©š«šžš¬šžš§š­š¢ š¦šØš„š­š¢ šœššš¬ššš„š¢, ššš„šœš®š§š¢ šš¢š«š®š­š¢ ššš„š­š«š¢ š¬š¢š¬š­šžš¦ššš­š¢ šž š›šžš§ š­šžš§š®š­š¢. ššØš¬š¬šØš§šØ šžš¬š¬šžš«šž š®š­š¢š„š¢š³š³ššš­š¢ šØ šžĢ€ š§šžšœšžš¬š¬ššš«š¢šØ šœšØš§š­ššš­š­ššš«šž š„'šžš§š­šž š©šžš« š©šØš­šžš«šœš¢ š©šžš«š§šØš­š­ššš«šž? šƒššš­šš š„’šžš¦šžš«š šžš§š³šš š‚šŽš•šˆšƒ-šŸšŸ—, š¬š¢ š©šØš­š«ššš§š§šØ š®š­š¢š„š¢š³š³ššš«šž šŖš®šžš¬š­šš šžš¬š­ššš­šž?
Naturalmente si sconsiglia assolutamente permanere in locali diruti o che si presentano in condizioni precarie di stabilità. Prima di accedere a locali in buone condizioni è necessario prendere accordi con i relativi proprietari.
šŸ–. š’š¢ šÆšžššØš§šØ š¬š®š„ š°šžš› š¦šØš„š­š¢š¬š¬š¢š¦šž šŸšØš­šØ šž šÆš¢ššžšØ, š«šžššš„š¢š³š³ššš­š¢ ššš„š„’š¢š§š­šžš«š§šØ ššžš„ šššš«šœšØ šœšØš§ š„’š®š¬šØ šš¢ šš«šØš§š¢, ššš„šœš®š§šž ššššš¢š«š¢š­š­š®š«šš ššØšÆšž š¬š¢ š¢š§š¬šžš š®šØš§šØ ššš§š¢š¦ššš„š¢ š¬šžš„šÆššš­š¢šœš¢. ššØš¬š¬šØ šŸššš« šÆšØš„ššš«šž š¢š„ š¦š¢šØ šš«šØš§šž š§šžš„ š­šžš«š«š¢š­šØš«š¢šØ ššžš„ šššš«šœšØ šššš³š¢šØš§ššš„šž ššžš¢ šŒšØš§š­š¢ š’š¢š›š¢š„š„š¢š§š¢?
Anche il drone è un elemento di disturbo della fauna e per questo l'uso è regolamentato. Il sorvolo nella zona A è consentito solo per motivi di interesse pubblico, per esempio ricerca scientifica, mentre nel resto del Parco è possibile anche per scopi diversi, professionali o amatoriali.
In ogni caso va richiesta al Parco un'autorizzazione in cui si precisano i luoghi e i giorni del servolo e la finalità, che non può essere certo quella di inseguire gli animali! Il volo dei droni non autorizzato è comunque controllato e sanzionato ai sensi della L. 394/91 dai Carabinieri Forestali a cui vengono trasmesse tutte le autorizzazioni emesse dal Parco per il volo dei droni.
Foto di Giorgio Gabriellini

#occhionascosto deisibillini

L'Occhio nascosto dei Sibillini nasce dalla passione di 4 amici per la fotografia e dalla voglia di narrare la vita degli abitanti dei nostri monti senza andare a disturbare i loro movimenti.