Scritto il 21 Luglio 2021 da David Fiacchini

Il Parco nazionale dei Monti Sibillini si estende per quasi 70.000 ettari nel territorio di Marche e Umbria, ospitando una molteplicità di ambienti e una grande ricchezza sia in termini di specie animali, con almeno 225 specie di vertebrati, e vegetali, con oltre 1900 entità floristiche.

Il focus, in questa sede, è su due classi di animali vertebrati che meritano grande attenzione sia perché ancora oggi poco conosciuti al grande pubblico, sia perché in molti casi si sta assistendo ad una generale rarefazione su scala globale.

L’erpetofauna dei Sibillini è composta, allo stato attuale, da 30 taxa: si tratta di 13 specie di Anfibi autoctoni e di 17 specie di Rettili (con 2 specie considerate alloctone).

Qui di seguito si riporta la check-list delle specie censite e alcune tabelle che descrivono il quadro erpetologico fotografato nel 2013 con la pubblicazione – nella collana dei quaderni scientifico/divulgativi del Parco – dell’ “Atlante degli Anfibi e dei Rettili del Parco nazionale dei Monti Sibillini”.

I progetti di ricerca attivati dall’Ente Parco per il biennio 2021-22 andranno a migliorare le conoscenze distributive di Anfibi e Rettili, restituendo un quadro aggiornato della situazione a quasi 10 anni dal primo studio organico.

Sarà come sempre molto prezioso l’apporto di escursionisti, guide, residenti e frequentatori abituali dei Sibillini, che possono contribuire – nell’ottica della “citizen science” – alla raccolta dei dati: è sufficiente inviare le segnalazioni, corredate se possibile da una o più foto e dalle coordinate geografiche del punto di rilevamento, direttamente all’Ente Parco (parco@sibillini.net) o sulla piattaforma “iNaturalist” (www.inaturalist.org), dove è possibile condividere le proprie osservazioni con la comunità scientifica.

Tabelle e dati tratti da:

Fiacchini, 2013. Atlante degli Anfibi e dei Rettili del Parco nazionale dei Monti Sibillini. Ente Parco nazionale dei Monti Sibillini. Collana “Quaderni scientifico-divulgativi”, vol. 16. Editrice GESP, pp. 112.

David Fiacchini

Nato alle sorgenti del fiume Esino, si appassiona di zoologia sin dal periodo universitario camerte. Guida ambientale escursionistica, biologo, insegnante di Scienze naturali nei licei, in ambito erpetologico ha curato l'Atlante degli Anfibi e dei Rettili della Provincia di Ancona...
Mostra di più