Scritto il 24 Marzo 2021 da Tea Fonzi

Il paesaggio sa parlare eh, solo che non sempre comprendiamo il suo linguaggio.

Nel 1300 il Papa è ad Avignone e Egidio Albornoz fa un bel lavoretto di presìdi (le varie rocche albornoziane) per garantire il dominio della Chiesa nelle Marche. Dopodiché, l’area risulta soggetta al papa e ben tranquilla in questo sistema, in realtà su ogni collina esiste un signorotto: uno che si è arricchito con la campagna e ha preso il dominio sui piccoli insediamenti collinari nati intorno al Mille e questi signori hanno nomi medievali ovviamente, dato che sono gente nata nel medioevo: Corrado, Guidone, Lupo e Lupone, Falco e Falcone, Prandone, Rinaldo, Giberto… ognuno ha la sua collinetta, il suo “monte”. Ed ecco qui che, se guardi le Marche, vedi tanti paesini in collina, tutti con nomi come questo nella foto, che è Montelupone.

Tea Fonzi

Marchigiana. Studio dipinti, sibille, e dipinti di sibille. Racconto le loro storie tessute sul territorio. Uso il metodo storico-scientifico (guidato da dubbi esistenziali continui). Sito web: teafonzi.it